skip to Main Content

Dopo una lunga attesa e il salto di annata (2022), finalmente, il Tergeno ritorna disponibile e con una nuova veste grafica. Infatti, abbiamo deciso di inserire nell’etichetta, la raffigurazione dei vari stadi relativi alla botritizzazione dell’acino di albana. Come per le annate precedenti, dal 2014, questo vino è frutto di un assemblaggio tra l’Albana secco, base del Bianco di Ceparano e la parte botritizzata che andrà a comporre l’Arrocco 2023.

Da un punto di vista delle sensazioni olfattive e gustative, è un vino che si accosta più ai vini alsaziani che a quelli regionali…

Per quanto riguarda gli abbinamenti consigliamo: crostacei, sushi, piatti speziati e molto interessante è l’accoppiata con i tortelli di zucca…

Sito realizzato con il contributo di